Lifestyle e sonno

Jet lag sociale: il fuso orario che colpisce tutti

La nostra società impone ormai orari di lavoro sempre più flessibili: siamo spesso costretti ad essere attivi anche di notte, con notevoli conseguenze sul nostro naturale ciclo sonno-veglia (o ritmo circadiano). Questo fenomeno è detto “jet lag sociale”.

La “sindrome da fuso orario” è stata indicata da Till Roenneberg, docente di cronobiologia all’Università di Monaco, come una vera e propria discrepanza tra il nostro orologio biologico e quello sociale. I ritmi dettati dalle nuove esigenze lavorative sono infatti spesso in contrasto con quelli naturali.

Chi si occupa di nuove tecnologie (ad esempio blogger, programmatori, social media manager) è spesso costretto a dilatare gli orari dedicati alla propria attività. Ne consegue che non esistono più spazi di lavoro definiti, andare a letto presto diventa sempre più difficile e il risveglio forzato dell’indomani mattina è più faticoso.

Il “jet lag sociale” è un fenomeno sempre più diffuso: alcuni studi riferiscono che circa il 70% della popolazione occidentale soffre di almeno un’ora di jet lag che si traduce in una costante sensazione di stanchezza e spossatezza diurna ed effetti dannosi per la nostra salute.

Le possibili conseguenze per chi dorme fuori sincrono con il proprio orologio biologico sono numerose:

  • malattie metaboliche con rischio di obesità indotte da cattiva alimentazione per di più fuori pasto;
  • diverse ricerche hanno dimostrato che esiste un forte legame tra stati depressivi ed attività serali;
  • alti livelli dell’ormone dello stress;
  • abusi da caffeina;
  • danni cerebrali dovuti a frequenti apnee notturne.

È dunque estremamente importante assecondare i ritmi naturali del corpo e ritrovare un  buon riposo di notte.

L’integrazione a base di sostanze naturali, come Melatonina Dispert, rappresenta un metodo molto efficace per contrastare i disturbi del sonno, così come possono essere d’aiuto gli estratti di origine vegetale come la valeriana.

La melatonina è una sostanza assolutamente naturale, prodotta del nostro organismo. Più precisamente un ormone, prodotto dalla ghiandola pineale, situata in una zona del nostro cervello detta epifisi.

L’assunzione di melatonina (unita ad uno stile di vita sano) può giocare un ruolo decisivo per ristabilire i ritmi circadiani. Il nostro organismo – grazie alla melatonina – tornerà gradualmente alla giusta alternanza sonno-veglia. E inoltre – grazie a un prodotto a elevato standard qualitativo come Melatonina Dispert – miglioreremo anche la qualità del riposo, con benefici evidenti anche per la nostra attività diurna.